Manovra economica, Unione Democratica Consumatori: Nasce il Governo del Presidente

“Il governo del Presidente ha ricevuto ieri la fiducia delle due Camere. Da ieri c’è un nuovo governo, quello Napolitano-Berlusconi-Tremonti. Una specie di Direttorio di salute pubblica che già si vanta di essere stato veloce, efficiente e senza alcuna opposizione.
Peccato però che nasce malissimo. Nasce su una manovra di finanza pubblica fatta scrivere da un ministro incapace e/o bugiardo, il quale, prima di proporre altro, dovrebbe spiegare agli Italiani come mai, se i suoi conti del paese erano “a posto” sia potuto accadere l’attacco speculativo?

Delle due l’una: o non era vero e quindi Egli, ora, è inaffidabile, oppure quel tipo di provvedimenti e di calcoli non sono efficaci ed è criminale continuare sulla strada della contrazione della spesa solo sul versante sei servizi e dei consumi di massa, avvitandosi ancor più in una crisi recessiva.
Nasce su una manovra “lacrime e sangue solo per la povera gente” che fa nascere il sospetto nei cittadini-consumatori che forse non è più vero che la Presidenza della Repubblica rappresenti tutti gli Italiani allo stesso modo. Manovra “lacrime e sangue” che però non perde l’occasione di far fare un altro affarone, con regalo di frequenze, all’editore Berlusconi nell’art. 25. Insomma lacrime e sangue per gli altri e regali a se stessi. La manovra non smentisce neanche il berlusconiano senso di insofferenza nei confronti della Magistratura con la incostituzionale limitazione dei poteri dei TAR, quando si tratta dei suoi interessi.
Noi dell’Unione democratica dei Consumatori vogliamo credere che non sia così, ma che ciò sia il frutto della fretta, nota cattiva consigliera. Vogliamo pensare che al Presidente Napolitano, garante politico della manovra, nella fretta, gli abbiano nascosto le porcate e gli interessi privati in essa contenuti, e speriamo che Egli con calma ed a mente fredda vi ponga rimedio, per renderla più equa e costituzionalmente digeribile.”

Dichiarazione di Bruno De Vita
segretario dell’Unione Democratica Consumatori

16-07-2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *